fbpx
HomeArchivio Altre NotizieAPRILIA - Coronavirus: adottate ulteriori misure per contrastare il diffondersi del Covid-19.
spot_img

APRILIA – Coronavirus: adottate ulteriori misure per contrastare il diffondersi del Covid-19.

Articolo Pubblicato il :

Nella tarda serata di ieri il Comune di Aprilia ha adottato ulteriori misure sul territorio comunale per contrastare il diffondersi del virus Covid-19. L’ente di Piazza Roma, sulla base di quanto disposto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha deciso di sospendere – a partire dalla giornata di oggi, venerdì 6 marzo – le attività presso il Giardino dei Sorrisi. Il Centro Alzheimer è rimasto chiuso già dalla ieri e, a partire da oggi, è stato sospeso anche il servizio trasporto per persone con disabilità.

“Sempre da questa mattina e sino al prossimo 15 marzo  – si legge nella nota – rimarranno chiuse le sale lettura e studio della Biblioteca comunale e sono annullati convegni e mostre presso la Sala Manzù e la Sala Ragazzi, mentre – precisa il Comune – il servizio di prestito e restituzione libri sarà comunque garantito negli orari di apertura della struttura”.

“Il Comune raccomanda ai cittadini di utilizzare telefono e mail – reperibili sul sito web dell’Ente – per comunicare con gli uffici, ove non sia assolutamente indispensabile recarsi di persona presso gli sportelli al pubblico, che rimangono aperti e a servizio delle esigenze della cittadinanza, prevedendo comunque ingressi contenuti per evitare il sovraffollamento”. 

Per quel che riguarda le attività sportive, il Comune ribadisce quanto previsto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. In particolare, sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato mentre “resta comunque consentito […] lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento degli atleti agonisti, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico”.

“In tutti tali casi – raccomanda il DPCM – le associazioni e le società sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano. Lo sport di base e le attività motorie in genere, svolte all’aperto ovvero all’interno di palestre, piscine e centri sportivi di ogni tipo, sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della raccomandazione di cui all’allegato 1, lettera d)”.

Le palestre scolastiche, esattamente come le scuole, rimangono chiuse e le attività che solitamente si svolgono al loro interno, anche ad opera di associazioni e realtà esterne alla scuola, sono sospese fino al 15 marzo 2020. Il Comune ribadisce che anche i Centri sociali per anziani hanno sospeso le proprie attività già a partire dalla giornata odierna.

Il Comune è costantemente in contatto con le autorità sanitarie e monitora l’evoluzione della situazione. Eventuali ulteriori disposizioni o chiarimenti potranno esser comunicate nei prossimi giorni. Si consiglia ai cittadini di seguire le comunicazioni ufficiali sul sito web dell’Ente e sui canali di comunicazione del Comune.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE