Ballottaggio ad Aprilia, Potere al Popolo: “Astensione unica via”

Archivio Politica, Politica  

Pubblicato 18-06-2018 ore 09:52  Aggiornato: 25-06-2018 ore 09:49

Analisi di voto e direzioni future di Potere al Popolo.

Le elezioni amministrative di Aprilia, tenutesi lo scorso 10 giugno, testimoniano una positiva crescita di Potere al Popolo a livello territoriale.

Ottenendo 516 voti totali (1,7% – di cui 472 di lista), PaP ha ottenuto oltre 100 voti in più rispetto alle elezioni politiche del 4 marzo. Tale risultato, oltre ad essere di stimolo per la ricostruzione di una sinistra radicale in città, inverte la tendenza quasi fisiologica delle elezioni comunali a riportare un minor numero di voti rispetto alle controparti nazionali.

Senza lasciarsi andare a facili entusiasmi, bisogna prender coscienza del fatto che al momento Potere al Popolo é l’unico tentativo in atto di rifondare una sinistra nuova, che si lasci alle spalle le esperienze fallimentari a cui il centrosinistra é andato in contro negli ultimi anni.

E’ ora di tornare a lavorare seriamente sui contenuti di un programma di sinistra, piuttosto che sui “contenitori”. Sin dall’inizio, il nostro programma ha sviluppato tematiche poco note o ignorate dalle precedenti amministrazioni: fra le altre si é parlato di femminismo e della lotta ad ogni discriminazione di genere; di integrazione culturale; di sanità e acqua pubblica; di preservazione dell’ambiente e di messa in sicurezza degli edifici pubblici.

Proprio per l’importanza che hanno questi argomenti, é necessario evitare che essi possano essere sminuiti appoggiando realtà politiche distanti dalla nostra. Perciò, riteniamo che la linea da seguire al ballottaggio del prossimo 24 giugno, sia quella dell’astensione, cosicché la posizione di Potere al Popolo sul territorio venga percepita chiaramente. Le coalizioni che sostengono i due candidati sindaci sviluppano tematiche molto vicine alla destra. Nel caso di Domenico Vulcano, ciò é reso

esplicito dalla presenza di partiti come Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia in lista. Anche per ciò che riguarda Antonio Terra, la sua amministrazione é stata finora piuttosto chiara sull’indirizzo politico.

E’ il caso della decisione di celebrare la fondazione della Città piuttosto che la Festa della Liberazione, o delle manifestazioni dell’estrema destra che in piena libertà, in contrasto con la memoria nazionale, nello stesso giorno da 50 anni commemora i caduti della RSI a Campoverde.

In conclusione, se da un lato Potere al Popolo esce incoraggiato dalle ultime elezioni, dall’altro bisogna percorrere ancora molta strada per arginare le manifestazioni di neofascismo che nel nostro territorio sono radicate da tempo. E ciò va fatto al fine di garantire una società più equa e solidale con tutta la cittadinanza.

 

POTERE AL POPOLO! Aprilia

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto2513 volte

Condividi

You must be logged in to post a comment Login