Fermo il cantiere a Casello 45, la lettera-denuncia di un ascoltatore: “Siamo prigionieri in casa”

Archivio Altre Notizie  

Pubblicato 11-05-2018 ore 12:44  Aggiornato: 18-05-2018 ore 12:36

Lavori fermi presso il cantiere di Casello 45, intanto i disagi per i residenti aumentano. La lettera-denuncia di un ascoltatore che ha scritto al sindaco di Aprilia, al commissario di Nettuno e al comitato Sandalo.

LA LETTERA

Al Sindaco di Aprilia
Al Commissario prefettizio del Comune di Nettuno
Al Nuovo Comitato di Sandalo – Nettuno

Oggi, venerdi 11 maggio 2018,  mi trovavo nei pressi del cantiere per il sottopasso di Casello 45. Come testimoniano le foto allegate, c’è la desolazione  più totale.
Nessun operaio al lavoro. Tutto fermo.
Cose da Quinto mondo, perché nemmeno nei Paesi più disperati succedono queste cose (salvo dove c’è la guerra civile, ma in Italia non c’è la guerra civile).

Chiedo alle amministrazioni di Aprilia e Nettuno di attivarsi presso le autorità e gli enti competenti, affinché il cantiere venga riattivato al più presto. Nel frattempo migliaia di abitanti sono prigionieri a casa loro. E nel frattempo, come testimonia la foto, è stato aperto un varco nella recinzione ferroviaria: molte persone attraversano la ferrovia a piedi, per raggiungere la via Nettunense,  con grave pericolo per loro stessi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto 7810  volte

You must be logged in to post a comment Login