HomeArchivio Altre Notizie“Parlando di…legalità”: lunedì 6 marzo al "Rosselli" di Aprilia torna l'ispettore Palagonia.
spot_img

“Parlando di…legalità”: lunedì 6 marzo al “Rosselli” di Aprilia torna l’ispettore Palagonia.

Articolo Pubblicato il :

“Parlando di…legalità”: lunedì 6 marzo, presso l’auditorium dell’Istituto “Rosselli” di via Carroceto, ad Aprilia, si terrà l’edizione 2017 dell’incontro organizzato dal Movimento Cristiano Lavoratori, in collaborazione con il Comune, l’Avis e l’Anpas, la fondazione Antonino Caponnetto e l’associazione “Emanuele Petri Vittima del terrorismo”. La giornata – aperta a studenti e cittadini – avrà inizio alle 11.20. Torna ospite di questa nuova edizione l’ispettore Capo di Polizia in congedo e scrittore Gianni Palagonia; assieme a lui Alma Petri, vedova del Sovrintendente Capo Emanuele Petri, ucciso dalle nuove BR.

Interverrà anche l’avvocato Luciano Morini, presidente dell’associazione “Emanuele Petri”.

Parteciperanno gli studenti delle classi terze dell’Istituto Rosselli e ci sarà anche un piccolo intervento dei bambini cinquenni della Scuola per l’Infanzia “Leonardo da Vinci”.

Alla giornata di legalità sono stati invitati a partecipare le forze dell’ordine del territorio, le associazioni di Protezione Civile, i comitati di quartiere e la cittadinanza tutta.

Gianni Palagonia è autore dei libri “Il silenzio” e Nelle mani di nessuno” e di un terzo libro “L’aquila e la piovra”: si firma sotto pseudonimo per ragioni di sicurezza personale e dei propri congiunti – è un investigatore delle forze di polizia italiane, oggi cinquantenne. Palagonia per un decennio ha prestato servizio in Sicilia, sua terra di origine, da dove, nel 1992 è stato allontanato per “motivi di sicurezza personale” e inviato al nord Italia, dove ha vissuto con la sua famiglia all’interno di una caserma di Polizia.

Componente di settori investigativi ha lavorato in Sicilia ed in altre realtà geografiche italiane, specificatamente per indagini dirette al contrasto alla “Cosa Nostra” siciliana. Ha fatto parte anche di specifici “gruppi investigativi” creati per indagini di particolare rilievo nazionale, rivolte sia al contrasto alla criminalità organizzata sia al terrorismo interno.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE