Al Cinecittà World entra nel vivo la 13esima edizione del “Saturno Film Festival”.

Archivio Spettacolo e Cultura  

Pubblicato 25-09-2017 ore 15:59  Aggiornato: 15-10-2017 ore 15:57

Entra nel vivo nuova edizione del Saturno Film Festival, ospitato all’interno della cornice di Cinecittà World a Castel Romano. La prestigiosa rassegna cinematografica, giunta alla 13^ edizione,   è iniziata ieri (mercoledì 11 ottobre) e terminerà nella giornata di domenica 15 ottobre con la proiezione del film d’animazione “Fantasia”, e del documentario sulla sua creazione. La serata clou sabato 14 ottobre, quando si procederà alle premiazioni dei concorsi in programma alla presenza di ospiti del mondo dello spettacolo.

Diverse le sezioni che comporranno la rassegna, costituendo una sorta di eventi nell’evento: dal Saturno Concorso, che designerà il film vincitore della rassegna, per arrivare al Saturno Libri, il Saturno Doc e Saturno Corti, oltre alle sezioni Saturno Scuola ed Università. Il fil rouge della 13^ edizione del Saturno Film Festival, che ogni anno approfondisce in tutte le sue espressioni un argomento di rilevanza sociale e di responsabilità civile, sarà la Musica come strumento di unione, condivisione e riscatto sociale. Da qui la proiezione di pellicole strettamente legate al tema della musica, come “La La Land”, reduce dalle 14 candidature ai Premi Oscar 2017.

Partecipare all’attesissima manifestazione presieduta dal regista Giuliano Montaldo, con la direzione artistica di Mariella Li Sacchi e la produzione esecutiva di Amedeo Letizia, dell’Associazione Culturale “Agenzia del Tempo”, consentirà anche di poter apprezzare le attrazioni del parco tematico, che offre diversi spunti d’interesse per gli amanti del Cinema.

Il biglietto d’ingresso per chi parteciperà agli eventi del Saturno sarà fissato all’eccezionale prezzo di 12 euro (invece di 24), ottenibile inserendo il codice promo ‘Saturno’ all’interno del sito internet della manifestazione: www.saturnofilmfestival.com (ogni studente che parteciperà con la scuola riceverà un biglietto omaggio non nominativo per l’ingresso al parco, valido fino al 31 dicembre 2017).

Tra i punti di forza della manifestazione, che di certo non passerà inosservato agli occhi dei cinefili, ci sarà il maestoso Teatro 1, dove verranno proiettati i film, tra i più grandi teatri di posa d’Europa, ampio 2.400 mq ed alto ben 24 metri.

Imponenti le dimensioni dello schermo, di 23 metri x 8, cui si aggiungono un proiettore in 4K e la tribuna telescopica e mobile che può ospitare fino a 1800 persone, immergendo lo spettatore in un’atmosfera davvero unica, dove le qualità audiovisive di ogni pellicola vengono esaltate all’ennesima potenza.

La sezioni “Saturno Libri”, da sempre particolarmente apprezzata, si svolge all’interno della suggestiva Sala “Pezzi da Oscar”, all’interno della quale i partecipanti potranno seguire la presentazione dei volumi circondati da oggetti che costituiscono delle vere e proprie pietre miliari di pellicole di fama e pregio.

Ad arricchire la programmazione del Festival già densa di eventi, la possibilità offerta da Cinecittà World di assistere, e anche di partecipare come comparse, alle riprese del film “Il grande salto”, con Giorgio Tirabassi e Ricky Memphis, diverse scene del quale saranno girate proprio a Cinecittà World, dall’11 al 13 ottobre.

La sezione “Saturno Università” sarà caratterizzata da seminari tenuti da professori universitari di spicco, che si avvarranno della collaborazione di professionisti del cinema. La partecipazione agli stessi, peraltro aperta a tutti, garantirà agli studenti il riconoscimento di crediti formativi.

Nel gran galà del sabato non mancherà la premiazione del “Saturno Doc” e “Saturno Corti”, una sezione internazionale di documentari e corti cui hanno partecipato autori di tutto il pianeta, giudicata da una giuria qualificata. Incideranno invece i voti popolari, di chi assisterà ai film proiettati nel corso della settimana, per la scelta del film che trionferà nel “Saturno Concorso”, che nella passata edizione registrò il successo di “Veloce come il vento”, di Matteo Rovere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto 567  volte

Notizie Correlate

You must be logged in to post a comment Login