fbpx
HomeAltre NotizieDalla Regione Lazio quasi due milioni di euro per le Unioni di...
spot_img

Dalla Regione Lazio quasi due milioni di euro per le Unioni di Comuni e le Comunità Montane.

Articolo Pubblicato il :

Dalla Regione Lazio quasi due milioni di euro per le Unioni di Comuni e le Comunità Montane. È stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale Regionale l’avviso pubblico per l’accesso ai contributi a sostegno delle spese per l’esercizio di funzioni e per l’erogazione di servizi in forma associata per l’anno 2021, rivolto appunto alle Unioni di Comuni e alle Comunità Montane del Lazio. A darne notizia, l’assessora regionale al  Turismo e agli Enti Locali, Valentina Corrado.

“Per presentare domanda, – spiega – gli enti destinatari dovranno essere attivi alla data di pubblicazione dell’avviso e aver svolto nel 2021 le funzioni e i servizi per le quali richiedono il contributo.

Le spese ammesse sono quelle riportate nella scheda 1 e 2 dell’avviso e, a mero titolo esemplificativo, inerenti l’organizzazione generale dell’amministrazione, dei servizi pubblici di interesse generale, catasto, pianificazione urbanistica ed edilizia di ambito comunale, pianificazione di protezione civile, organizzazione e gestione dei servizi di raccolta, smaltimento e recupero dei rifiuti, progettazione e gestione del sistema locale dei servizi sociali, edilizia scolastica per la parte non di competenza delle province, polizia locale, tenuta dei registri di stato civile, servizi anagrafici e servizi in materia di statistica.

La Regione, a tal fine, prevede uno stanziamento di quasi due milioni di euro. Questo provvedimento – prosegue Valentina Corrado – testimonia ulteriormente la vicinanza e l’attenzione che, come Assessore, ho voluto riservare ai Comuni del Lazio, e a coloro che, tra essi, che hanno inteso associarsi, e ai cittadini che vi abitano, per offrire servizi sempre più di prossimità e di qualità alla popolazione”.

Le domande dovranno essere inoltrate tramite PEC entro il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione sul B.U.R. nelle modalità meglio esplicitate nel bando” – conclude l’Assessore Corrado.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE