E’ nato “Collegio”, nuova creatura della famiglia Santarelli di “Casale Del Giglio”.

Archivio Altre Notizie  

Pubblicato 08-02-2019 ore 11:43  Aggiornato: 15-02-2019 ore 11:36

Ancora novità nell’azienda “Casale del Giglio” di proprietà della famiglia Santarelli: e questa volta non parliamo di un nuovo “vino”, ma di un nuovo locale che trae le origini nella storia ultracentennale della famiglia.

Nel cuore di Roma è arrivato “Collegio”; forte di una tradizione più che centenaria nel vino, la famiglia Santarelli ha deciso oggi di riproporre, in chiave attuale, lo storico “Vini & Olii” di Piazza Capranica, rispettando l’atmosfera della vecchia Vineria del Novecento.

Per gli appassionati della cucina tradizionale romana e di Amatrice, e per gli amanti di vini e liquori, nel pieno centro storico di Roma “Collegio”, un’idea imprenditoriale della storica famiglii, nota sul territorio pontino, e non solo, per gli ottimi vini dell’azienda “Casale del Giglio”, condotta dal dottor Antonio Santarelli, che ha portato in alto il cognome esportando i propri prodotti anche al di fuori dei confini nazionali, con continui riconoscimenti di qualità anche nelle manifestazioni dedicate al vino.

“Nel centro di Roma scompaiono tante attività storiche. – si legge tra le note pubblicate sul sito del nuovo locale ‘Collegio” – Spariscono botteghe di artigiani e glorie del passato. Ma non sempre. Accade che imprenditori appassionati decidano di preservare e dare continuità ad attività familiari che risalgono all’inizio del secolo scorso”.

“Collegio” è un progetto che ha radici lontane: il nome deriva, infatti, dall’attigua Via del Collegio Capranica, dove, al civico 41, si trovava la sede legale della Ditta “Berardino Santarelli & Figli”, dalla quale tutto ebbe inizio.

La storica Vineria di Piazza Capranica diventa ora un luogo fortemente distintivo, dove fermarsi per degustare piatti della Tradizione Romana e di Amatrice, abbinati a Vini selezionati e Cocktail d’Autore, realizzati con passione, cura e professionalità.

“L’ispirazione – spiega la famiglia Santarelli – è venuta dal Listino storico del 1935 (ritrovato decenni or sono in un vecchio baule ad Amatrice), listino che era diviso, quasi in egual misura, fra Vini e Liquori. Questo ha portato a riproporre una ricercata ed essenziale ‘Carta dei Vini’, facendo al contempo rivivere l’ampia gamma dei liquori di un tempo attraverso particolari miscele proposte dal Cocktail Bar”.

La Cantina di “Collegio” è composta da produttori scelti con grande cura, con presenza significativa di etichette del territorio laziale, dall’Agro Pontino (tra cui i pregiati vini di Casale del Giglio), alle Terre del Cesanese, ai Castelli Romani e alla Tuscia.

La cucina, come detto, è ispirata alla Tradizione Romana e di Amatrice, che vuole ritrovare la genuinità dei sapori di un tempo, con materie prime di altissima qualità, provenienti da piccoli artigiani della conca amatriciana.

Da oggi, quindi, i cultori della buona cucina e gli appassioni di vini e liquori, hanno un nuovo posto dove poter soddisfare i propri piaceri.

In attesa di visitarla, si può fare un giro “virtuale” attraverso il sito www.collegioroma.com.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto2777 volte

Condividi

You must be logged in to post a comment Login