HomeArchivio Altre NotizieRicorre oggi la Giornata Mondiale delle Tartarughe: prosegue la collaborazione del WWF...
spot_img

Ricorre oggi la Giornata Mondiale delle Tartarughe: prosegue la collaborazione del WWF litorale laziale con Tartalazio.

Articolo Pubblicato il :

Ricorre oggi la Giornata Mondiale delle Tartarughe: prosegue la collaborazione del WWF litorale laziale con Tartalazio. Per il terzo anno consecutivo il WWF si appresta a collaborare con “Tartalazio” nella complessa gestione della stagione della nidificazione delle tartarughe marine sulle coste del Lazio. Lo scorso anno al progetto hanno partecipato anche alcuni studenti del Liceo “Leonardo da Vinci” di Terracina. Ora, per questa nuova edizione, gli studenti sono in attesa della stagione della nidificazione, che si avvicina velocemente.

“In Italia – spiega nella nota Legambiente – le tartarughe sono tutelate come in tutta Europa e inserite nella Lista Rossa della IUCN, siano esse testuggini di terra, tartarughe di mare o di acqua dolce, a causa del mutamento del loro habitat naturale a seguito delle attività umane.

Nell’occasione di questa giornata il WWF Litorale Laziale annuncia che per il terzo anno consecutivo si appresta a collaborare con Tartalazio nella complessa gestione della stagione della nidificazione delle tartarughe marine sulle coste del Lazio.

Già lo scorso anno il lavoro sul campo è stato preceduto da un corso di formazione organizzato dal WWF e tenuto da esperti di Tartarughe e da alcuni soci WWF, al quale hanno partecipato alcuni studenti del Liceo Leonardo da Vinci di Terracina nell’ambito delle attività di PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento).

Alla fine del corso alcuni studenti hanno poi seguito il lavoro sul campo rivelatosi molto impegnativo per la presenza sul litorale di Terracina di tre nidi.

Gli studenti del corso tenuto nell’anno scolastico 2020-2021 inoltre hanno collaborato con i volontari WWF che hanno incontrato più di 1000 studenti di ogni ordine e grado che sono stati accolti vicino all’ultimo nido, i cui piccoli sono emersi dalla sabbia il 5 ottobre 2021. Abbiamo avuto la possibilità di parlare del ciclo vitale delle tartarughe, della delicata fase della nidificazione e dei pericoli che piccoli e adulti corrono in mare.

Abbiamo potuto così toccare quei temi cuore della mission della nostra associazione: cambiamenti climatici, inquinamento da plastiche, reti da pesca abbandonate o in uso per particolari pratiche.

Quest’anno il corso di formazione ha visto la sua seconda edizione e ha incontrato l’entusiasmo di un nutrito gruppo di studenti che si apprestano a breve ad incontrare la cittadinanza e gli operatori balneari per il delicato e importante lavoro di sensibilizzazione verso il tema della nidificazione delle tartarughe marine. Durante l’anno scolastico i ragazzi hanno curato una sezione del giornale d’Istituto dedicato al tema e preparato un glossario dei termini utilizzati nella pratica della cura dei nidi o per indicare fasi della vita delle tartarughe.

Tutto questo lavoro di preparazione viene sostenuto dalla carica di entusiasmo degli studenti che sono ora in attesa della stagione della nidificazione che si avvicina velocemente”.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE