Tanti applausi per la coraggiosa preside Eugenia Carfora, l’incontro ad Aprilia

Altre Notizie  

Pubblicato 17-05-2019 ore 18:19  Aggiornato: 17-05-2019 ore 18:13

Esperienza unica ad Aprilia, presso l’Istituto Comprensivo “Toscanini”, durante l’incontro con la Preside Eugenia Carfora, di Caivano, in provincia di Napoli, nota per il suo impegno civile. La dirigente dell’Istituto Professionale “Morano” di Caivano, infatti, ha saputo offrire un’opportunità agli abitanti del quartiere che ospita la scuola, con un alto tasso di criminalità ed una forte dispersione scolastica. In tanti hanno apprezzato le sue parole, esortandola a continuare nel suo lavoro.

“Le Indicazioni Ministeriali si aprono affermando la complessità della società contemporanea, la difficoltà di vivere in un mondo iperveloce e iperconnesso. I fatti di cronaca ci rendono sempre più consapevoli dell’incapacità dei giovani di reagire ai numerosi stimoli che il mondo offre loro, delle difficoltà dell’interazione e della comunicazione. Spesso la complessità disorienta più che incuriosire.

Di qui il ruolo della scuola nell’offrire ai ragazzi degli strumenti conoscitivi per comprendere la complessità, linguaggi ed esperienze in grado si sviluppare competenze adeguate ad operare nel mondo che li circonda. Fondamentali i valori che la comunità educante deve veicolare: collaborazione, solidarietà, rispetto.

Tutto questo viene a perdersi quando non si lavora in sinergia con il territorio, non si comprendono le necessità degli allievi e non si riesce a sviluppare in essi la motivazione ad apprendere.

La scuola deve invece aggregare, offrire servizi, comprendere i bisogni culturali e sociali del territorio in cui opera per veicolare un messaggio efficace, essere utile, essere un’esperienza unica e preziosa.

EUGENIA CARFORA E L’ESPERIENZA EDUCATIVA DELL’ISTITUTO MORANO

Dirigente dell’Istituto Professionale “E.Morano” di Caivano, ha saputo offrire un’opportunità agli abitanti del quartiere che ospita la scuola.

Territorio difficile, periferico, lontano dalle attenzioni della Pubblica Amministrazione, è caratterizzato da un alto tasso di criminalità e da una forte dispersione scolastica. La preside ha saputo riqualificare una scuola in degrado, motivare, offrire opportunità, rispettare il diritto di ciascun ragazzo a crescere e a scegliere il proprio futuro.

Affermando che l’insegnamento è uno dei valori più importanti della società ci richiama alle nostre responsabilità di adulti e docenti, al nostro compito di costruire quotidianamente il sapere per e con i nostri ragazzi. Insegnare loro la bellezza per dare loro ali per sognare, immaginare e inventare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto1541 volte

Notizie Correlate

Condividi

You must be logged in to post a comment Login