HomeArchivio PoliticaI Monti Lepini inseriti nella Strategia Nazionale per le Aree Interne 2021-2027....
spot_img

I Monti Lepini inseriti nella Strategia Nazionale per le Aree Interne 2021-2027. Salvatore La Penna: “Un riconoscimento di portata storica”

Articolo Pubblicato il :

«L’inserimento dei Monti Lepini nella Strategia Nazionale per le Aree Interne 2021-2027 è un riconoscimento di portata storica per l’area del Lazio, un obiettivo perseguito con caparbietà dalla Compagnia dei Lepini e dalla Giunta regionale che consente di far leva su un ulteriore strumento per salvaguardare i nostri territori». Il consigliere regionale Salvatore La Penna sottolinea come l’inserimento nella SNAI sia determinante per contrastare la marginalizzazione e il declino demografico di territori fragili, ma ricchi di vocazioni e di opportunità, che occorre tenere vicini ai centri principali di offerta dei servizi essenziali e tutelare da fenomeni di spopolamento e di abbandono.

La Penna esprime grande soddisfazione per la decisione di accogliere i Lepini nella SNAI, insieme con il Versante Tirrenico Aspromonte in Calabria, l’area Prenestini-Giovenzano-Sacco nel Lazio, l’Appennino Modenese in Emilia-Romagna, la Valtrompia in Lombardia e la Troina in Sicilia.

Le sei nuove aree contano complessivamente 89 Comuni, per un totale di circa 375mila abitanti. Con questi ingressi, diventano 582 i territori dei comuni ricompresi nella Strategia Nazionale delle Aree Interne, per oltre un milione 450mila residenti. L’iter e i contenuti che hanno portato al successo della candidatura presentata nei mesi scorsi dalla Compagnia dei Lepini sono stati illustrati oggi, nel corso di una conferenza stampa tenuta presso la Camera di Commercio Frosinone/Latina.

«Un obiettivo reso possibile anche da politiche orientate proprio in questa direzione, concertate e tese a favorire lo sviluppo del nostro territorio attorno al quale gravitano aree caratterizzate da diversi livelli di perifericità spaziale. Una bella notizia per questi comuni appena inseriti, che potranno beneficiare di risorse aggiuntive e soprattutto di uno schema strategico coerente ed integrato, che la Regione continuerà a sostenere nella logica di rete che sta prevalendo. Si tratta di una mole iniziale complessiva di circa 10 milioni di euro. Grazie all’impegno della Giunta Regionale vi sarà inoltre una quota aggiuntiva di finanziamento per comprendere nel perimetro dei finanziamenti e delle progettualità i Comuni che sono rimasti fuori dal perimetro dell’area interna, fra i quali Sezze e Sonnino».

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE