Inizia da Villa Fogliano a Latina l’iniziativa “Camminare la campagna del Parco”

Archivio Spettacolo e Cultura  

Pubblicato 09-11-2017 ore 16:44  Aggiornato: 12-11-2017 ore 16:42

Inizia da domenica 12 novembre da Villa Fogliano e dalle aziende agricole vicine, un ciclo di itinerari enogastronomici, di turismo sostenibile nel Parco Nazionale del Circeo. La rassegna si svolgerà fino al 10 dicembre a cura della coop “Il Sentiero” e con la collaborazione di Slow Food Latina.

Il titolo scelto, “Camminare la campagna del Parco”, riprende un termine usato da Veronelli e ricordato costantemente da Carlo Petrini per evidenziare l’inizio e il costante riferimento dell’operato di Slow Food.

E’ un invito a ricercare, scoprire, approfondire che non riguarda solo il cibo ma anche e soprattutto l’umanità che lo produce. Con “Camminare le campagne-del Parco”, quello del Circeo e d’intorni, la Coop. Il Sentiero in collaborazione con Slow Food intendono promuovere un primo ciclo di attività finalizzate a valorizzare le tante esperienze di sostenibilità, le produzioni locali, il “buono, pulito e giusto”, per usare un felice slogan coniato dal fondatore di Slow Food Carlo Petrini, presenti nel territorio. Proprio a partire dalle “storie di cibo e sostenibiltà”, dai valori culturali e ambientali, dal paesaggio, città e monumenti e campagne da …camminare. Il tutto prende il via sotto l’egida dell’Ente Parco del Circeo che ha approvato il progetto de Il Sentiero e contribuito alla realizzazione. Il progetto ha il patrocinio del Comune e della Proloco di Sabaudia. Altra collaborazione importante collaborazione è quella della “Strada del Vino, dell’Olio e dei Sapori della Provincia di Latina”, nell’ottica della  creazione di un sistema il più ampio possibile di territorio e operatori turistici e del settore agroalimentare. Una prima edizione autunnale che sarà poi proposta nelle diverse stagioni dell’anno, a seguire dal prossimo 2018. Percorsi enogastronomici con visite guidate, eventi e incontri a tema enogastronomico nel Parco Nazionale del Circeo, le sue campagne, le Aziende Agricole, di allevamento, pesca e di trasformazione alimentari e il territorio circostante del Parco. In particolare a quello della “Strada del Vino, dell’Olio e dei Sapori della Provincia di Latina”. Sei giornate di visite a tema (agricoltura sostenibile, vino, pesca, allevamento, olio), un variegato programma di “camminate”, incontri enogastronomici a tema ed eventi in collaborazione con la Condotta di Latina di Slow Food.

A questo programma si unisce e lo completa un calendario di quattro giornate di sabato di percorsi dedicati al vino intitolato “Sentiero diVino”, con visite guidate del territorio e delle aziende vitivinicole aderenti, come detto, alla “Strada del Vino, dell’Olio e dei sapori della Provincia di Latina.

Il programma completo e le modalità di partecipazione sono visibili nel dettaglio sul sito:

www.sentiero.eu

Camminiamo la campagna perché il territorio agricolo del nostro paese è la nostra identità, è ciò che siamo e ciò che eravamo. Prendersene cura significa pensare a ciò che vogliamo per i nostri figli. La bellezza e la grande biodiversità umana e culturale della nostra penisola è figlia di un rapporto unico tra la civiltà umana e l’ambiente che l’ha ospitata per millenni. La sapienza dei contadini e la cura degli artigiani nel corso dei secoli hanno plasmato profondamente il paesaggio, rendendolo ciò che è oggi e rendendo noi ciò che siamo. Il modo per difendere il suolo e il paesaggio non è “togliere l’uomo”, creare oasi per turisti a targhe alterne, isolare e realizzare musei a cielo aperto. Quello è una piccola parte, che ha la sua importanza per territori particolarmente fragili, ma è minima e tale dovrebbe restare. Al contrario l’uomo deve tornare a occuparsi di territorio, ad abitarlo, tornare a stringere legami con la terra e a pianificare la gestione dello spazio. Senza uomo non c’è futuro per il paesaggio agrario e rurale italiano. Ci vuole però un approccio radicalmente differente rispetto a quello degli ultimi decenni. Sulla terra non si produce solo cibo, ma si protegge e si rielabora il paesaggio, si cura il suolo, si alimenta la biodiversità. Al tempo stesso si conserva la salubrità dell’aria e dell’acqua, si organizzano nuove modalità di turismo leggero e di fruizione del tempo libero, si riscoprano saperi di cultura enogastronomica e saperi manuali in via di estinzione, si riattivano forme cooperative di lavoro e di condivisione, ci si prende cura delle disabilità (fattorie sociali), e si sperimentano forme innovative di apprendimento (fattorie didattiche).

Latina, 09.11.2017 Coop. IL SENTIERO Roberto Perticaroli

Segue in allegato:

– Programma completo in sintesi

– Programma giornata domenica 12 novembre

“Camminare la campagna del Parco”

Il PROGRAMMA, in sintesi, prevede:

Domenica 12 novembre Tema della giornata: Agricoltura sostenibile, “Buona, Pulita e Giusta”  “Camminare la campagna”: visita guidata di Villa Fogliano, “l’Orto Botanico”, e delle aziende agricole del territorio e in particolare l’Azienda Agricola Ganci; con “Cantine Aperte”, accoglienza, visita e presentazione di un libro a tema. _________________________________________________

Sabato 18 novembre

“Sentiero diVino”: Cori – Marco Carpineti, Cincinnato e Pietra Pinta

Visita della città di Cori, dei suoi monumenti e delle aziende Vinicole del territorio corese con degustazione di vino.

Domenica 19 novembre Tema della giornata: il Vino  Camminare la campagna : visita guidata in tour di intera giornata, dal Parco Nazionale del Circeo a Cori, lungo “La Strada del Vino”; visita aziende vinicole nel territorio e luoghi d’interesse lungo l’itinerario. Visita di San Felice Circeo di mattino, nel pomeriggio visita di Cori. o Pranzo a tema vino, presso il ristorante dell’Agriturismo dell’Azienda Agricola Pietrapinta, a Cori e incontro dedicato al vino, con esperto enogastronomo Slow Food . _________________________________________________

Sabato 25 novembre

“Sentiero diVino”: Sabaudia, San Felice Circeo, Terracina, Villa Gianna e Cantina Sant’Andrea

Visita nel Parco Nazionale del Circeo, Terracina e delle aziende Vinicole del territorio con degustazione di vino

Domenica 26 novembre Tema della giornata: la pastorizia e l’allevamento  Camminare la campagna: di mattina Visita guidata a Sabaudia, azienda di allevamento e pastorizia “Pietro Celebrin” (latte e derivati) e Norcineria Avagliano; nel pomeriggio visita della Foresta del Circeo a Lestra Cocuzza. o Pranzo e incontro, menu a tema, con l’archeogastronomo di Slow Food _________________________________________________________

Sabato 2 dicembre

“Sentiero diVino”: Sermoneta, Ninfa, Donato Giangirolami e La Valle dell’Usignolo

Visita di Sermoneta, Ninfa e delle aziende Vinicole del territorio con degustazione di vino.

Domenica 3 dicembre

Tema della giornata: la Pesca  Camminare la campagna: Visita guidata in battello del Lago di Paola, fino a Villa Domiziano, e dell’Azienda Ittica della Proprietà Scalfati; la pesca interna dall’antichità ad oggi. o Pranzo “A Tavola con Domiziano” e incontro con l’archeogastronomo Slow Food a Sabaudia _____________________________________________________________

Venerdi 8 dicembre Tema della giornata: L’Olivicutura Camminare la campagna: Visita guidata dell’ABBAZIA DI FOSSANOVA, delle Aziende olivicoledel territorio in mattinata. Nel Pomeriggio visita di PRIVERNO. —————————————-

Domenica 10 dicembre Terra Madre Day nel Parco Nazionale del Circeo – SABAUDIA; centro storico Evento giornaliero, in occasione della Giornata Internazionale di Slow Food: incontro con i produttori (stand in piazza), degustazioni e laboratori, visita aziende agroalimentari, visita Parco Nazionale del Circeo.

_________________________________________________

Sabato 27 gennaio 2018

“Sentiero diVino”: Satricum e Casale del Giglio

Visita dell’area archeologica e museo di Satricum, dell’Azienda Agricola Casal del Giglio con degustazione di vino.

***********************************************

INFORMAZIONI e PRENOTAZIONI Il Sentiero Soc. Coop. +39 3450794416 www.sentiero.eu

Prenotare a Slow Food Latina: +39 3277168378 (per i pranzi)

————————–

“Camminare la campagna del Parco” Domenica 12 novembre Tema della giornata: Agricoltura sostenibile, “Buona, Pulita e Giusta”

Programma:

Ore 9.30 appuntamento a Villa Fogliano, davanti il cancello d’ingresso del Giardino storico o c.d. “Orto Botanico”.

Inizio della visita, della “camminata”, con Roberto Perticaroli, Interprete naturalistico, Guida Turistica autorizzata e responsabile educazione di Slow Food Latina.

Visita del Giardino, del Borgo di Fogliano e poi “camminata” verso la campagna coltivata in modo biodinamico dall’Azienda Agricola “Agrilatina” fino ad arrivare presso l’azienda Agricola Ganci (Vini e prodotti della terra).

Qui i proprietari ci accoglieranno con “Cantine aperte” e potremo conoscere il loro modo di produzione, biologico, di Vino e prodotti della terra.

Possibilità di degustare i vini e conoscere la terra, la sua storia e chi la coltiva e come.

Verso le 12.30 avremo terminato di “camminare la campagna”.

Durante la camminata, insieme parleremo e scopriremo come in questo luogo, Fogliano, il cibo, raccolto, pescato coltivato, allevato e trasformato non trovi soluzione di continuità dalla preistoria ad oggi. Un paesaggio meraviglioso in cui la Duchessa Ada Caetani, nella seconda metà dell’ottocento, pensò di realizzare e “disegnare” un meraviglioso giardino dove la nobile famiglia accoglieva illustri ospiti tra maestosi viali di Palme e suggestive colorazioni floreali. Ma intorno, pescatori, butteri e agricoltori continuavano a trarne le ricche risorse alimentari. Cosi come è avvenuto per secoli. Fino alla bonifica e alla profonda trasformazione del territorio. Profonda, certo, ma tuttavia qui si continua a pescare (di meno), allevare bufali e a coltivare la terra (di più) oramai bonificata.

Ma parleremo insieme anche di produzione intensiva come una delle principali cause che hanno inquinato le acque dei laghi, dei fiumi e delle falde. Del consumo e dell’abbandono delle campagne del suolo.

Modalità di partecipazione:

è richiesta la prenotazione obbligatoria fino al raggiungimento del numero massimo previsto. Si richiede un contributo di 5 euro, in loco. INFORMAZIONI e PRENOTAZIONI Il Sentiero Soc. Coop. +39 3450794416 www.sentiero.eu

 

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto 284  volte

You must be logged in to post a comment Login