“L’assessore D’Amato e quelle soluzioni elettorali lampo alle criticità del poliambulatorio della asl di Cisterna”

Politica  

Pubblicato 14-10-2021 ore 18:31  Aggiornato: 14-10-2021 ore 17:57

“Ho appreso in queste ore della visita effettuata dall’assessore regionale alla sanità Alessio D’Amato, al fianco del candidato sindaco Valentino Mantini, preso il poliambulatorio della Asl a Cisterna. Da quanto riferito, poco dopo la visita istituzionale in cui sono emersi alcuni gap che affliggono la struttura ed in particolare le problematiche connesse alla pianta organica sottodimensionata rispetto alle effettive esigenze dei cittadini e i servizi erogati, l’assessore sarebbe intervenuto per mezzo della Asl di Latina riuscendo in tempi record a destinare ben 4 nuove unità alla struttura sanitaria di Cisterna. Se così fosse, ed andremo a fondo della vicenda, saremmo di fronte ad un fatto gravissimo. In primis perché è inaccettabile che criticità croniche e strutturali, che denunciamo da anni per il poliambulatorio di Cisterna così come per tutti i poliambulatori e le strutture sanitarie non solo della provincia di Latina ma del Lazio e che sono state completamente ignorate, possano diventare il Santo Graal della campagna elettorale di qualcuno. In secondo luogo perché la sanità non può e non deve essere di destra o di sinistra ma fatta di risposte nell’interesse esclusivo dei cittadini. Inoltre, probabilmente a qualcuno sfugge volutamente, le campagne elettorali si fanno su temi, idee, progetti e programmazione non attraverso questi “mezzucci” a cui ci sorprende che, una persona avveduta come Alessio D’Amato, rispettoso dell’istituzione e del ruolo che in essa ricopre, qualora la notizia avesse fondamento, possa essersi prestato. Andremo a fondo alla vicenda per fare chiarezza e per capire, tra l’altro, con quale modalità le nuove unità da destinare al poliambulatorio di Cisterna siano state selezionate ed in base a quali criteri. Con questa finalità invierò una nota al direttore generale della Asl di Latina chiedendole di verificare tale notizia e di fornire i chiarimenti necessari in merito. Resta l’amarezza per una campagna elettorale che, non solo a Cisterna purtroppo, si sta prestando, a causa di fatti analoghi, all’impoverimento della politica in senso generale e allo svilimento del ruolo delle istituzioni che dovrebbero guardare all’interesse collettivo e non certo al risultato di questo o quel candidato alle urne”.

Lo dichiara in una nota il capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale del Lazio Giuseppe Simeone

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login