Nona vittoria consecutiva per la GiòVolley Aprilia, battuto anche Santa Teresa

Archivio Sport  

Pubblicato 05-03-2018 ore 12:42  Aggiornato: 12-03-2018 ore 12:39

Nove vittorie consecutive, ottava vittoria esterna su nove partite, quindicesima vittoria stagionale. Numeri impressionanti per questa Giovolley che continua a vincere e regalare emozioni. Una squadra che gioca, si diverte e diverte. Un gruppo equilibrato tatticamente, ma che ha un po’ di sana follia per come è costituito. Il tutto ha reso un mix esplosivo. Così sul campo impervio e freddo di Santa Teresa è arrivata l’ennesima conferma della stagione, l’ennesimo tassello di un mosaico bellissimo. Aprilia è seconda in classifica a un punto solamente dalla capolista Cutrofiano che ha faticato per battere in casa Manfredonia. Nella quinta di ritorno non è stato facile tornare a casa con il bottino pieno complice la compagine siciliana che ha giocato nei primi due parziali un grande match. Aprilia nelle prime due frazioni era andata avanti di 4-5 punti (15-10), poi ha subito il ritorno di Mordecchi e socie che hanno lottato fino alla fine, è stato un bellissimo testa a testa e al sesto tentativo la Giovolley ha chiuso a proprio favore sul 30-28. Secondo set fotocopia del primo, ma Centi e compagne sono state più brave a chiudere sul 25-23 sempre con qualche sofferenza. Poi Aprilia ha mantenuto alta la concentrazione, non ci è disunita, ha battuto bene e mantenuto un buon cambiopalla. Santa Teresa ha abbassato la guardia e le laziali hanno preso il largo. Il pensiero del tecnico Tonino Federici. “E’ stata una partita dai mille volti, abbiamo giocato una partita bella e attenta in tutti i fondamentali, le ragazze sono ormai consapevoli di quello che hanno costruito e stanno ancora costruendo, è un gruppo che sta stupendo e facendo cose egregie. Poi abbiamo avuto i nostri soliti problemi fisici, non ultimo l’altra sera Angelita Centi non è stata bene e ha giocato una grande partita. É un meraviglioso risultato, questo è un campo difficile”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto 488  volte

You must be logged in to post a comment Login