Aggrediscono un uomo sul treno, alla stazione di Nettuno, e gli portano via il monopattino: la Polizia Ferroviaria arresta due minori.

Archivio Cronaca  

Pubblicato 16-10-2021 ore 12:17  Aggiornato: 23-10-2021 ore 12:12

la Polizia Ferroviaria alla stazione Termini di Roma

Aggrediscono un uomo sul treno, alla stazione di Nettuno, e gli portano via il monopattino: la Polizia Ferroviaria, a distanza di poche ore, rintraccia i responsabili nella vicina stazione di “Villa Claudia”, ad Anzio,  e li mette in manette per rapina aggravata. Si tratta di due ragazzi italiani minorenni; uno dei due avevano ancora in casa la refurtiva. Entrambi sono stati trasferiti in una struttura carceraria per minori di Roma. L’operazione – portata a termine ieri sera attorno alle 22.00 – è stata condotta dagli agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polfer per il Lazio. I due giovanissimi rapinatori, entrambi con precedenti, sono stati riconosciuti grazie alle immagini della videosorveglianza.

“I due complici, saliti su un treno nella stazione di Nettuno, – racconta la Polizia – sono scesi alla fermata “Villa Claudia” dove hanno aggredito un viaggiatore colpendolo per sottrargli il monopattino che aveva con sé. Il malcapitato è stato soccorso e trasportato con l’ambulanza presso l’ospedale locale per le cure.

Gli autori del gesto, mediante la visione delle immagini di videosorveglianza, sono stati riconosciuti e alle ore 22.00 i poliziotti li hanno sorpresi nella stazione di “Villa Claudia” dove, dopo un breve inseguimento, sono stati  bloccati. La refurtiva è stata recuperata nell’abitazione di uno dei due complici per essere restituita al legittimo proprietario.

I due giovani, già con precedenti di polizia, hanno ammesso subito di essere gli autori della rapina e dopo le formalità di rito, sono stati condotti presso la struttura carceraria per minori di Roma”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login