HomeArchivio SportAl Comitato CRI l'assistenza sanitaria al Latina Calcio 1932 nelle partite in...
spot_img

Al Comitato CRI l’assistenza sanitaria al Latina Calcio 1932 nelle partite in casa

Articolo Pubblicato il :

Domenica scorsa allo stadio Francioni di Latina, per il campionato nazionale dilettanti di calcio, ha debuttato anche la Croce Rossa Italiana. A bordo campo sono stati presenti anche i volontari CRI del Comitato Locale di Latina per prestare il servizio di assistenza sanitaria ai giocatori in campo. Infatti, nelle scorse settimane i vertici del Latina Calcio 1932 hanno affidato alla CRI del Capoluogo questo importante servizio a favore della prima squadra e di quella juniores, da prestare durante gli impegni casalinghi. I volontari impegnati in questa attività sono tutti specializzati nel servizio di assistenza sanitaria, prestato già in altri contesti sportivi agonistici.

Massima soddisfazione è stata espressa dal presidente del Comitato Locale CRI, Giancarlo Rufo: «Per noi è un riconoscimento alla professionalità dei nostri operatori che arriva proprio in un momento particolare della storia della CRI di Latina. Scegliendo noi per questo servizio, che ci vedrà impegnati in tutte le partite in casa, il Latina Calcio 1932, sosterrà anche le attività sociali che il Comitato di Latina svolge a favore della nostra comunità. Una scelta che ha dimostrato sensibilità da parte dei Dirigenti della società sportiva, che ringraziamo per questo regalo che cade proprio in un anno che segna un traguardo importante di servizio costante alla nostra città che dura da 85 anni».

Da parte sua, il presidente del Latina Calcio 1932 Antonio Terracciano ha dichiarato: «Credere nell’efficacia delle associazioni di volontariato e sostenerne la qualità espressa è un preciso obiettivo della nostra società sportiva. La Croce Rossa di Latina, al pari delle altre organizzazioni nazionali, rappresenta un valore sul nostro territorio, in termini di efficacia ed efficienza dei servizi erogati proprio per questo in luogo di una società privata abbiamo voluto affidare loro l’esigenza di tutelare in campo i nostri giocatori, anche nella considerazione che la sinergia instaurata porterà benefici ad entrambi».

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE