Canottaggio – Visita della Federazione a Sabaudia per la prima prova di Coppa del Mondo

Archivio Sport  

Pubblicato 10-06-2019 ore 16:22  Aggiornato: 17-06-2019 ore 15:43

Nuova visita in città degli ispettori della Federazione Internazionale di Canottaggio in previsione della prima prova di Coppa del Mondo, che si terrà nell’aprile 2020 sulle acque del lago di Paola. Il sindaco Gervasi e l’assessore allo Sport Sartori, nei giorni scorsi hanno accolto per la seconda volta la delegazione della Fisa, giunta nella città delle dune proprio per seguire i preparativi e tutte le azioni che l’Amministrazione comunale sta mettendo in campo in sinergia con le istituzioni e federazioni proposte. Particolare attenzione è stata data al campo di gara e alle strutture che devono essere realizzate per garantire il corretto svolgimento dell’evento internazionale, nonché a tutte quelle iniziative annesse e connesse alla competizione stessa.

Insieme agli Amministratori locali, ad accogliere gli ispettori anche il presidente della Federazione Italiana Canottaggio Giuseppe Abbagnale, il comandante del Centro Remiero della Marina Militare Sergio Lamanna, padrone di casa della location che ospiterà la coppa del mondo e tutti i servizi ad essa collegati, e il Comandante del III Nucleo Atleti delle Fiamme Gialle Danilo Cassoni.

“Un evento di tali proporzioni è un impegno costante a 360 gradi per tutta l’Amministrazione comunale e per il neonato comitato Sabaudia MMXX, soprattutto perché si tratta di interventi da realizzare all’interno di un’area protetta – ha commentato il sindaco Gervasi – Sono molte le azioni da implementare per trasformare il lago di Paola in un campo di gara idoneo alla competizione mondiale ma passo dopo passo stiamo attuando tutte le direttive indicate dalla Fisa, grazie anche al supporto, imprescindibile, di tutte le Istituzioni militari della città e della Federazione Nazionale di Canottaggio. A loro rinnovo la mia riconoscenza per la disponibilità e per il continuo impegno messo in campo per consacrare Sabaudia quale location d’eccellenza per il mondo del canottaggio. Estendo i ringraziamenti anche agli Uffici comunali, ugualmente impegnati nella predisposizione di tutte le attività del caso”.

“La visita ispettiva della FISA ha certificato l’avanzamento dei lavori già programmati in vista della Coppa del Mondo del 2020, la prima dell’anno olimpico e il primo banco di prova per gli equipaggi azzurri qualificatisi per i Giochi di Tokyo 2020 – ha commentato il presidente FIC Abbagnale – Sono davvero onorato, come Presidente della Federazione, di poter ospitare in Italia le prime due coppe del Mondo del 2020, a Sabaudia e Varese, ed è proprio la tappa pontina che, essendo la più vicina, è anche quella che sta avendo più attenzione da parte dell’Organismo internazionale. Sono convinto, infine, che le sinergie messe in campo tra Enti Locali, con il Comune di Sabaudia e il Sindaco Gervasi in prima fila, Enti Militari e il tessuto economico locale farà diventare la Coppa del Mondo 2020 un evento epocale per il territorio che sarà ricordato negli anni a venire”.

 La Coppa del Mondo dell’aprile 2020 certificherà la città quale campo di gara per gli eventi internazionali: non a caso Sabaudia ha già avanzato la sua candidatura per i Campionati Europei Junior di canottaggio nel 2021 e 2022 e per la Coppa del Mondo del 2022. Opportunità importanti per l’intero territorio per l’indotto economico e di immagine che ne seguirà.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto120 volte

Condividi

You must be logged in to post a comment Login