Crea il panico in due negozi nel centro di Latina: 26enne arrestato dalla Polizia per lesioni, tentata rapina ed estorsione.

Archivio Cronaca  

Pubblicato 23-07-2019 ore 18:54  Aggiornato: 30-07-2019 ore 18:52

In evidente stato di alterazione psico-fisica crea il panico in due negozi nel centro di Latina: un 26enne, italiano, è stato arrestato ieri pomeriggio dagli agenti della Squadra Volante con le accuse di lesioni, tentata rapina e tentata estorsione. Il giovane è stato arrestato attorno alle 16.30 dopo che aveva preteso di consumare una birra gratis e tentato di rapinare il titolare del bar “Bacco e Tabacco” di Largo Cirri, con una conseguente colluttazione. Poco prima il 26enne aveva creato scompiglio ed avuto una colluttazione anche all’interno del locale “TimeCity”.

“Nel corso dell’attività di prevenzione e controllo del territorio, alle ore 16,30 circa di ieri 22 luglio, – spiega la Polizia – un equipaggio della Squadra Volante, a seguito di segnalazione giunta al 113 per la segnalazione di un individuo molesto all’interno di un locale, si portava prontamente in questo Largo Cirri, luogo in cui si stava consumando il reato. Giunti sul posto dopo pochi secondi, gli operatori notavano un uomo che alla vista della volante , provava a dileguarsi. Ne nasceva un breve inseguimento che si concludeva in viale Da Palestrina, dove l’uomo veniva fermato e sottoposto a perquisizione personale che dava esito negativo. 

Dagli accertamenti e dalla denuncia della vittima  emergeva che l’uomo, in evidente stato di alterazione psico fisica, all’interno del Bar “Bacco e Tabacco” pretendeva la consumazione di una birra gratis; al rifiuto del proprietario , l’uomo dava in escandescenze cominciando ad inveire contro i titolari del locale minacciandoli di porre in essere una rapina e cominciando a spintonare i presenti tra cui la madre e la sorella del proprietario. Ne nasceva una colluttazione che terminava con la fuga del giovane alla vista della volante.

Da ulteriori accertamenti emergeva che lo stesso uomo si era reso responsabile di fatti analoghi pochi minuti prima anche all’interno del locale Time City minacciando anche in quel caso gli avventori presenti ed avendo una colluttazione col titolare del locale.

Il malfattore, condotto in Questura veniva sottoposto a fotosegnalamento ed identificato in P.M.  del 93,  cittadino italiano con precedenti di Polizia. 

All’esito degli accertamenti veniva tratto in arresto per il reato di tentata rapina e tentata estorsione e lesioni e trattenuta presso le Camere di sicurezza della Questura in attesa dell’odierno rito per direttissima così come disposto dal Magistrato di turno, Dott. De Lazzaro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login