La Colgate-Palmolive di Anzio e i suoi dipendenti al fianco del Banco Alimentare del Lazio

Archivio Altre Notizie  

Pubblicato 29-05-2020 ore 17:04  Aggiornato: 05-06-2020 ore 16:57

Lo stabilimento Colgate-Palmolive di Anzio ha voluto donare al Banco Alimentare del Lazio una parte dei loro prodotti per l’igiene personale, da destinare alle persone in difficoltà. Inoltre, i dipendenti Colgate-Palmolive dello stabilimento hanno donato ore-lavoro all’Associazione, riuscendo a raccogliere un importo complessivo di 6.715,10 euro, l’equivalente di oltre 94mila pasti per i più poveri (infatti con 1 euro si possono donare fino a 14 pasti). Il Payroll giving è una modalità innovativa sempre più utilizzata, con la quale le aziende possono sostenere l’attività del Banco Alimentare.

Desidero ringraziare Colgate-Palmolive Italia e tutti i lavoratori dello stabilimento di Anzio, a nome di tutto il Banco Alimentare del Lazio, per il loro sostegno generoso e importantissimo alla nostra attività contro la povertà e lo spreco alimentare. Donare parte del loro stipendio in questo momento storico acquista un duplice significato. Da una parte esprime solidarietà a chi proprio a causa dell’emergenza si è trovato a dover chiedere il nostro aiuto, e dall’altra esprime stima per il nostro lavoro che in questi mesi si è intensificato per essere sempre più prossimi a chi fa fatica ad “apparecchiare la tavola”. Queste le parole del Presidente del Banco Alimentare del Lazio, Giuliano Visconti, dopo questo gesto di grande solidarietà dell’azienda Colgate Palmolive Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login