La Regione Lazio rende note le motivazioni del “no” alla discarica di La Gogna

Archivio Altre Notizie  

Pubblicato 12-10-2017 ore 17:49  Aggiornato: 19-10-2017 ore 17:35

Si rende noto che la Regione Lazio ha inoltrato al Comune di Aprilia la pronuncia negativa di Valutazione di Impatto Ambientale ai sensi dell’art. 23 del d.lgs. n. 152/2006, circa il progetto di realizzazione di una discarica controllata di rifiuti non pericolosi proposto dalla società Paguro srl in località La Ciocca sul territorio comunale di Aprilia.

Diverse le motivazioni che hanno determinato la scelta degli uffici regionali competenti in sede di VIA. In primo luogo, il progetto non è risultato conforme con il vigente Piano Regionale dei Rifiuti, in quanto l’individuazione di nuovi siti deve essere inclusa tra i nuovi interventi previsti all’interno del Piano Regionale stesso, che dovrà essere preventivamente sottoposto a Valutazione Ambientale Strategica.

Sussiste poi un fattore di attenzione progettuale ed escludente, per la presenza a distanza non idonea (circa 150 metri) di edificato urbano coincidente con il quartiere denominato La Cogna. Parimenti, un fattore escludente è la presenza di una zona classificata “a servizi”, ovvero destinata a standard urbanistici pubblici (scuole, ospedali, centri turistici, impianti sportivi, ecc.); anche in questo caso l’area risulta ad una distanza di 150 metri.

La nuova discarica è risultata pertanto estranea per destinazione d’uso, tipologia e dimensione al contesto in cui si colloca il progetto, pregiudicando i caratteri qualitativi della stessa area, in conseguenza di un’attività altamente compromissiva degli aspetti ambientali.

L’Amministrazione Comunale, che da subito si era espressa contraria al progetto si dice soddisfatta per l’esito negativo della Valutazione d’Impatto Ambientale.

“Questa decisione – ha commentato il Sindaco Antonio Terra – segna evidentemente un punto a favore dell’ambiente in una zona che altrimenti avrebbe rischiato una compromissione irreversibile del suo stato di salute. Allo stesso modo, riteniamo che questa presa di posizione della Regione rappresenti anche una spinta importane verso la risoluzione delle problematiche legate alle ex discariche. L’auspicio è ora quello di attivare a pieno il Tavolo tecnico gestito dal Comune di Aprilia, e a cui partecipano tutti gli attori istituzionali interessati (Regione, Provincia, Arpa, Asl, Polizia Locale), affinché si possano mettere in atto tutte le azioni necessarie a tutela dell’ambiente e della salute pubblica, azioni realizzabili con l’indispensabile sostegno economico della Regione stessa. Ad ogni modo, oggi, prendiamo atto con soddisfazione di un parere negativo definitivo che sposa perfettamente la linea espressa dall’Amministrazione Comunale apriliana fin dal momento della presentazione del progetto”.

“L’Amministrazione Comunale e gli uffici tecnici – ha commentato l’Assessora all’Ecologia e Ambiente Alessandra Lombardi – hanno lavorato bene per produrre osservazioni a supporto del solido parere negativo espresso, che sicuramente hanno inciso sull’esito di questa Valutazione di Impatto Ambientale. Prendiamo atto della svolta verde della Regione Lazio, e restituiamo al Comune di Aprilia il ruolo che gli è spettato in questa occasione, quello di far valere la voce dei cittadini, non solo di La Cogna, giustamente preoccupati per un progetto invasivo come una nuova discarica, ma dell’intera Città, proiettata con ottimi risultati nel percorso verso rifiuti zero e per la quale una discarica sarebbe stata danno e anche beffa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto 769  volte

Notizie Correlate

You must be logged in to post a comment Login