Aprilia – “Massima fiducia nel sindaco e nella persona di Antonio Terra”

Archivio Politica  

Pubblicato 09-10-2018 ore 16:45  Aggiornato: 16-10-2018 ore 16:43

“Massima fiducia nel sindaco e nella persona di Antonio Terra”. Bastano poche parole alla maggioranza civica di Aprilia per far quadrato attorno al primo cittadino, all’indomani del rinvio a giudizio. La notizia, diffusasi ieri nel primo pomeriggio, non ha turbato gli equilibri e i rapporti politici tra il Sindaco e le sei liste che compongono la coalizione Aprilia Civica.

“Il rinvio a giudizio non cambia la stima che tutti noi nutriamo nei confronti del Sindaco – commentano gli esponenti di Aprilia Civica, la coalizione che ricomprende la Lista Antonio Terra Sindaco, Forum per Aprilia, Unione Civica, Aprilia Domani, L’Altra faccia della politica e Rete dei Cittadini per Aprilia – anche noi, come ha dichiarato ieri Antonio Terra, speravamo che non ci fosse bisogno del processo per dimostrare l’estraneità del Sindaco alle accuse. E tuttavia sappiamo bene che il rinvio a giudizio non è una sentenza di condanna. Anzi, il processo che si aprirà in primavera sarà solo un’occasione per dimostrare l’assoluta integrità del Sindaco, anche rispetto ai reati che gli vengono contestati”.

“Il garantismo – continuano – è da sempre nel DNA della nostra coalizione: in passato ci siamo sempre mostrati garantisti quando vicende giudiziarie hanno coinvolto esponenti di altri partiti. Lo siamo tanto più oggi con il nostro Sindaco”.

“La vicenda, del resto – proseguono i rappresentanti della coalizione civica – era già nota al momento delle elezioni: anche gli apriliani hanno dimostrato di non credere alle accuse rivolte al Sindaco, rinnovando il suo mandato. Il progetto civico per la crescita e lo sviluppo della nostra Città e del nostro territorio perciò va avanti spedito, con questa maggioranza coesa e con Antonio Terra”.

“È con questa consapevolezza – concludono – che siamo pronti a confrontarci su questo tema anche con le altre forze politiche cittadine in consiglio comunale”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto 1236  volte

You must be logged in to post a comment Login