fbpx
HomeArchivio CronacaBlitz della Polizia in un garage a Nettuno, scoperto un vero arsenale,...
spot_img

Blitz della Polizia in un garage a Nettuno, scoperto un vero arsenale, con armi da guerra e clandestine. 43enne di Anzio in manette.

Articolo Pubblicato il :

 

Blitz della Polizia in un garage a Nettuno, viene scoperto e sottoposto a sequestro un vero e proprio arsenale, con armi da guerra ed armi clandestine, ed anche droga: oltre mezzo chilo di hashish ed un etto di cocaina. In manette è finito un 43enne pluripregiudicato di Anzio. Dopo aver intercettato l’uomo in strada, gli agenti del commissariato di Anzio lo hanno seguito fino ad un garage in via Capo Teulada, al cui interno hanno scoperto l’arsenale e la droga. A finire sotto sequestro, tra le tante cose, una granata, numerose pistole e fucili, un mitragliatore, una pistola a penna e centinaia di munizioni. La Polizia ha rinvenuto anche un’auto ed una moto rubate e 3 giubbotti anti proiettili (2 marcati con il logo di due istituti di vigilanza ed uno in dotazione all’Esercito Italiano). Sul posto sono intervenuti anche gli agenti della Polizia Scientifica ed il nucleo artificieri della Questura di Roma, per mettere in sicurezza la granata. Ora proseguono gli accertamenti sulle armi rinvenute.

“Il pedinamento – si legge nella nota diramata dalla Questura di Roma – è iniziato ad Anzio, in Corso Italia, ed è proseguito poi in via Prebenda dove il 43enne ha lasciato la macchina e ha preso una moto dirigendosi in via Capo Teulada. Qui gli agenti, nonostante l’uomo abbia provato a scappare, lo hanno bloccato e perquisito. Hanno così trovato nella sua disponibilità delle chiavi esattamente compatibili con la serratura del garage davanti al quale si era fermato.    

Scattata immediatamente la perquisizione del box, i poliziotti al suo interno hanno rinvenuto: 1 motociclo provento furto con targa anch’essa rubata, 3 panetti di hashish per un peso complessivo di 293,3 gr, 4 panetti di hashish riportanti il logo Jaguar del peso complessivo di 395,3 gr, 3 bilancini elettronici, 1 macchina per sottovuoto e 5 sacchetti in plastica.

Insieme alla sostanza stupefacente i poliziotti hanno scoperto numerose armi, tra cui 1 granata modello M75 in buono stato di conservazione e completa di relativo accenditore, classificata come arma da guerra, 1 fucile semi automatico da caccia, calibro 12, risultato compendio di rapina, 1 fucile da caccia tipo doppietta, calibro 12 con canne e calcio tagliati, 1 pistola Beretta calibro 7,65 risultata compendio furto, 1 revolver Smith & Wesson calibro 38, 1 pistola Beretta calibro 7,65, 1 pistola a penna, 1 caricatore per fucile mitragliatore Ak 47 con 53 cartucce, 230 cartucce diverso calibro.

Nel garage dove il 43enne aveva prelevato la moto in via Prebenda, perquisito, gli agenti hanno trovato un’altra auto e motociclo provento furto, 1 pistola semi automatica marca Beretta calibro  9, 16 cartucce calibro 380,1 pistola semi automatica Beretta calibro 9  comprensiva di caricatore con 25 cartucce calibro 9×21, 1 caricatore per pistola calibro 9 con 23 cartucce calibro 380. All’interno della vettura del 43enne sono stati trovati, nel cassetto porta oggetti, altri 2 caricatori per pistola calibro 7,65 privi di munizionamento.

Rinvenuti anche 3 giubbotti anti proiettili, 2 marcati con logo di 2 istituti di vigilanza e 1 in dotazione all’Esercito Italiano.

All’esito dell’operazione tutto il materiale rinvenuto è stato posto sotto sequestro e C.J.P., 43enne originario di Nettuno è stato arrestato per detenzione illegale di armi da guerra, armi comuni da sparo e arme clandestine. Proseguono gli accertamenti sulle armi”.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE