A Sabaudia, Latina e Terracina dal 12 al 19 Ottobre si svolge il Campionato del Mondo di Surf Casting.

Sport  

Pubblicato 05-10-2019 ore 11:14  Aggiornato: 05-10-2019 ore 11:15

Da sabato 12 a sabato 19 Ottobre a Sabaudia, Latina e Terracina si svolge il Campionato del Mondo di Surf Casting, la cui traduzione letterale è “lancio sull’onda”. Si tratta di una modalità di pesca sportiva che si effettua dalla spiaggia. Le 15 Nazionali che parteciperanno al campionato – all’assalto dei titoli Under 16 e Under 21 -sono attese a giorni. Domenica 13 Ottobre a Sabaudia, in Piazza Del Comune, alle 16.00 si terrà la cerimonia di inaugurazione.

Sulle coste pontine si avvicina l’appuntamento con il Campionato del Mondo di Surf Casting, rassegna riservata alle categorie Under 16 e Under 21 e organizzata dal Comitato World Fishing Championship di Latina in collaborazione con la Fipsas, Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee. Dal 12 al 19 ottobre tre location della provincia vivranno una prestigiosa ribalta internazionale: Sabaudia, Latina e Terracina ospiteranno avvincenti sfide tra 15 squadre nazionali selezionate tra le migliori al mondo, per un totale di 300 persone tra atleti, staff e accompagnatori. L’arrivo degli atleti e delle varie delegazioni è atteso per martedì 8 ottobre, l’organizzazione ha già mobilitato tre strutture alberghiere nella Città delle dune per accogliere nel migliore dei modi i tanti ospiti. Il programma prevede una cerimonia di inaugurazione per domenica 13 ottobre alle 16 in piazza del Comune, a Sabaudia. Seguiranno quattro prove in tre campi gara, a partire da una non competitiva fissata per lunedì 14 alle 10. Bisognerà attendere la sera di venerdì 18, invece, per conoscere i responsi finali nel galà di premiazione. Ulteriori dettagli saranno forniti a ridosso dell’evento, soprattutto perché saranno le condizioni metereologiche ad incidere fino all’ultimo sulla tabella di marcia.

 

LE NAZIONALI AI NASTRI DI PARTENZA: FRANCIA E PORTOGALLO CAMPIONI IN CARICA

Alla rassegna Under 21 prenderanno parte insieme agli azzurri padroni di casa l’Olanda, l’Inghilterra, la Croazia, la Spagna, la Francia e il Portogallo. Quest’ultimo è campione in carica, avendo vinto l’edizione 2018 andata in scena sulle sue coste, nella località di Manta Rota. In quell’occasione i lusitani si sono imposti davanti a Spagna e Olanda, mentre nell’individuale ha trionfato l’iberico Ivan Rodriguez. Sempre in Portogallo, l’anno scorso, ha vinto nella categoria Under 16 la Francia, con Irlanda e Italia sui gradini più bassi del podio. Trascinati dal loro campione Pierre Fernandis, ora in gara nell’Under 21, i transalpini dovranno difendere il titolo dall’assalto di sette avversarie: le stesse del livello dei più grandi con l’aggiunta dell’incognita Irlanda, Paese chiamato ad ospitare l’edizione 2020 del Campionato del Mondo. L’evento si svolgerà su campi gara dalle caratteristiche e dalle dimensioni diverse: quello di Sabaudia, esteso su circa sei chilometri; Latina, oltre otto chilometri; Terracina, 4 chilometri e 700 metri.

 

L’ELENCO DEGLI AZZURRI PONTINI E LE DICHIARAZIONI DEL CT MATERAZZO

Le due nazionali azzurre, nate da un’accurata selezione tra i tanti giovani atleti visti in azione negli ultimi mesi nelle competizioni nazionali ed internazionali, annoverano tra le loro fila ben cinque talenti pontini. Nell’Under 21 ci sono Alessandro Libanori, Simone Ibba, Gianpaolo Solazzi e Mattia Furfaro. Nell’Under 16 figura invece Andrea Foggia. Apprezzati in Italia per gli ottimi risultati conseguiti nei campionati di categoria, i portacolori della provincia di Latina dovranno farsi valere nelle vesti di padroni di casa, contando sul vantaggio di conoscere in ogni dettaglio le caratteristiche dei tre campi gara individuati dagli organizzatori. Sul loro conto si è espresso il Ct Lino Materazzo, un selezionatore con 25 anni di surf casting alle spalle: “Sono ragazzi preparati che garantiscono una certa affidabilità, mi auguro che sappiano ottenere il massimo. E’ comunque impossibile azzardare delle previsioni perché tutto ruota attorno alle condizioni metereologiche: in linea di massima possiamo dire che un moto ondoso dovuto al maltempo non ci favorirebbe, chi opera nel Mediterraneo solitamente è più avvantaggiato dal mare calmo. Per lo stesso motivo non mi sento di indicare eventuali avversari da temere in particolare: sono tutti team competitivi, vedremo chi saprà destreggiarsi meglio. E non dimentichiamo l’incognita legata alla presenza dei pesci: con i nostri bassi fondali si accostano a riva solo se il tempo è buono. Siamo comunque fiduciosi e non vediamo l’ora di iniziare!”.     

 

I PROTAGONISTI AZZURRI

Italia Under 21: Alessandro Libanori, Simone Ibba, Gianpaolo SOlazzi, Mattia Furfaro, Leonardo Vitello. Riserva: Ludovico Concetti. Ct Lino Materazzo

 

Italia Under 16: Andrea Foggia, Gabriele Piraneo, Matteo Micalizzi, Giovanni Simonini, Ermanno Turletti. Riserva: Danilo Galimi. Ct Agostino Antonelli  

 

COS’E’ IL SURF CASTING

La traduzione letterale di Surf Casting è “lancio sull’onda”: si tratta di una modalità di pesca sportiva che si effettua dalla spiaggia, con robuste canne capaci di lanciare il complesso terminale (esca e piombo) a distanze anche di 150 metri dalla riva. Nel caso del Mondiale le canne avranno una lunghezza massima di 5 metri, saranno dotate di mulinello e lanceranno piombi del peso minimo di 50 grammi. Il terminale massimo è di tre ami, le esche sono solitamente vermi o sardine. Nei campi gara individuati per la manifestazione ogni Nazionale disporrà di un proprio settore, all’interno del quale si posizioneranno cinque atleti distanziati 20 metri l’uno dall’altro. Avranno a disposizione quattro ore per raccogliere un pescato da valutare sul momento in base a un’apposita tabella, con valori attribuiti secondo la lunghezza e la specie del pesce. Punto fermo del Surf Casting nelle manifestazioni Fipsas e Fips-M è il sistema del “Catch and release”, consistente nel rilascio immediato in mare del pescato, con l’obbiettivo di avere il minor impatto ambientale possibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto293 volte

Condividi

You must be logged in to post a comment Login