Aprilia – Muore sulla Nettunense dopo un inseguimento, il pm chiede 12 anni per omicidio preterintenzionale

Archivio Cronaca  

Pubblicato 01-12-2020 ore 15:35  Aggiornato: 08-12-2020 ore 15:34

Muore sulla Nettunense, a Campo di Carne, dopo un inseguimento e una colluttazione, oggi le battute finali del processo. La Corte d’Assise del Tribunale di Latina si è riunita in Camera di Consiglio, già alle 14: in attesa di giudizio c’è G. T. accusato di omicidio preterintenzionale per la morte di Hadj Zaitouni, un fatto avvenuto nella notte tra il 28 e il 29 luglio 2018. Il pm Giuseppe Miliano ha chiesto una condanna a 12 anni di carcere. Un richiesta definita inconsueta dalla difesa che ha chiesto invece l’assoluzione.

L’episodio fece discutere tanto: quella notte alcuni residenti di via Guardapasso notarono l’auto di Zaitouni ferma vicino a delle abitazioni.  Pensando a dei ladri, nacque un inseguimento fino alla via Nettunense, dove si verificò un incidente. In auto con Zaitouni c’erano altre due persone che riuscirono a fuggire, lui  invece scese dalla vettura e venne raggiunto da chi lo inseguiva. Forse era sotto effetto di alcool. Ci fu una colluttazione, poi Zaitouni finì a terra e morì. Una dinamica complessa su cui poi vennero effettuati diversi accertamenti. Al vaglio anche un video. La difesa ha respinto ogni accusa dichiarando che non ci sarebbero elementi necessari per collegare la morte del tunisino ad un pugno sferrato da G.T.. La decisione della Corte d’Assise è attesa per le prossime ore.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login