HomeArchivio PoliticaNuove direttive per il trasporto di carburante e gas: dal prossimo 15...
spot_img

Nuove direttive per il trasporto di carburante e gas: dal prossimo 15 settembre Ponza e Ventotene rischiano di  restare senza acqua e luce.

Articolo Pubblicato il :

Si riunisce sull’isola di Ponza il Comitato per la Sicurezza.

Dal prossimo 15 settembre le isole pontine di Ponza e Ventotene potrebbero restare senza acqua e luce. Si riunisce per la prima volta sull’isola di Ponza il Comitato per la Sicurezza diretto dal Prefetto di Latina, Maurizio Falco. Al centro della riunione, la problematica che, dal prossimo 15 settembre, potrebbe interessare le due isole, riguardo alla possibilità che per legge, secondo una direttiva europea, si debbano apportare modifiche alle autocisterne che trasportano via mare carburante e gas, per tratte superiori alle due ore di navigazione. Il Comandante del porto di Gaeta ha, purtroppo, ribadito che in assenza di modifiche legislative, la norma dovrà essere applicata e che, quindi, le autocisterne non potranno più imbarcarsi sulle navi con conseguente impossibilità di trasportare i carburanti e merci pericolose. Il Prefetto falco  ha assicurato che si impegnerà a cercare di risolvere la problematica, coinvolgendo i Ministeri di riferimento.

Al comitato sulla Sicurezza, diretto dal Prefetto di Latina Maurizio Falco, lo scorso martedì erano presenti il Questore Michele Maria Spina, il Comandante Provinciale dei Carabinieri Ten. Col Lorenzo D’Aloia, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Col. Umberto M. Palma, il Comandante della Guardia Costiera di Gaeta Angelo Napolitano, il Comandante del ROAN Camillo Passalacqua e il Sindaco di Ponza Francesco Ambrosino.

All’arrivo sull’isola, le autorità sono state accolte dal Sindaco Ambrosino e dal Vicesindaco Feola; dopo una breve visita presso la Sede Comunale per il saluto e la conoscenza dei dipendenti, sua Eccellenza il Prefetto e gli altri partecipanti all’evento, si sono recati presso la Sala Convegni del Grand Hotel Santa Domitilla.

“Nel corso del meeting il Prefetto ha chiesto ai vari sindaci del litorale provinciale di esporre le criticità relative alla sicurezza riscontrate nei propri Comuni. Successivamente è intervenuto il Questore che ha esposto ai partecipanti, presenti e in videoconferenza, gli interventi finora messi in atto e il numero di uomini delle forze dell’ordine impegnato, per garantire alle nostre località turistiche tranquillità e sicurezza.

Prima del termine dell’incontro, su richiesta del Sindaco di Ponza Ambrosino, il Prefetto ha invitato il Comandante del porto di Gaeta a rendere nota, al comitato, la problematica che, dal prossimo 15 settembre, potrebbe interessare le isole di Ponza e Ventotene, inerente alla possibilità che, per legge, non si possano più trasportare, in nave, le autocisterne dei carburanti.

Il Comandante ha purtroppo ribadito che in assenza di modifiche legislative la norma dovrà essere applicata e che quindi le autocisterne non potranno più imbarcarsi sulle navi con conseguente impossibilità di trasportare i carburanti e merci pericolose.

A conclusione dell’incontro, il Prefetto  ha assicurato che si impegnerà a cercare di risolvere la problematica di ordine pubblico che si creerebbe a seguito della sospensione di un servizio fondamentale per il rifornimento delle isole di Ponza e Ventotene,  coinvolgendo i Ministeri di riferimento al fine di trovare una soluzione alternativa che contempli sia le esigenze di sicurezza dettate dalla norma che quelle rivendicate dai gestori/trasportatori di carburanti e dal fabbisogno delle comunità isolane”.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE