fbpx
HomeArchivio CronacaContinui ammanchi di occhiali dal negozio di ottica al “Latina Fiori”:  i...
spot_img

Continui ammanchi di occhiali dal negozio di ottica al “Latina Fiori”:  i Carabinieri arrestano una 26enne.

Articolo Pubblicato il :

Da tempo i titolari del negozio di ottica “Salmoiraghi & Vigano’” del centro commerciale Latina Fiori avevano denunciato continui ammanchi di occhiali di pregiate marche: così i Carabinieri del Norm di Latina, da qualche settimana, avevano avviato una serie di controlli ed appostamenti vicino al negozio, anche in borghese:  controllo che nella serata di ieri hanno portato all’arresto, in flagranza di reato, di una ragazza di 26 anni di Latina. La giovane, che poco prima si era impossessata di 3 paia di occhiali “Ray Ban” (del valore di circa 450 euro), dovrà rispondere dell’accusa di rapina impropria: nel tentativo di fuggire dal negozio, infatti, ha anche aggredito il personale addetto alla sicurezza. Una volta giunti sul posto i Carabinieri, la giovane è stata accompagnata in caserma e dichiarata in arresto. In attesa del processo per direttissima, la 26enne è stato sottoposta ai domiciliari.

“I responsabili dell’esercizio commerciale in questione, nel corso delle settimane scorse, – spiegano i Carabinieri -avevano denunciato diversi ammanchi di occhiali di pregiate marche per un valore di diverse centinaia di euro e pertanto si erano rivolti all’Arma dei Carabinieri. per questo, nell’ambito di un’intensificazione dei servizi di prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, disposti dal Comandante Provinciale, il Colonnello Gabriele Vitagliano, i militari del Norm della Compagnia Carabinieri di Latina, avevano in atto, già da diversi giorni, una serie di mirati servizi di osservazione e controllo all’interno della struttura. negli orari in cui si era registrato il maggior numero di furti.

L’attività di polizia posta in essere, anche mediante personale in abiti borghesi, ha quindi consentito l’immediato intervento di militari che hanno potuto trarre in arresto la donna in flagranza di reato. Ora sono in corso degli approfondimenti mediante lo studio delle precedenti denunce e l’escussione di persone informate sui fatti al fine di poter risalire all’autore anche dei colpi messi a segno nei mesi precedenti”.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE