Via alle procedure per i centri estivi 2020: da oggi anche ad Aprilia è possibile presentare al Comune i progetti organizzativi.

Archivio Altre Notizie  

Pubblicato 06-06-2020 ore 13:41  Aggiornato: 25-06-2020 ore 13:39

Da oggi, le associazioni, le realtà economiche e le organizzazioni del Terzo Settore che hanno intenzione di offrire attività estive per minori, possono presentare al Comune di Aprilia il progetto organizzativo previsto dalle Linee Guida del Dipartimento per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri (allegato 8 al DCPM del 17 maggio 2020).

La possibilità di una ricezione immediata dei progetti è stata disposta alla luce della riunione che si è svolta in aula consiliare ieri mattina: l’Amministrazione comunale intende così offrire una risposta alla manifestata esigenza di procedure semplici e veloci, anche in vista del possibile avvio delle attività a partire dal 15 giugno.

“Abbiamo deciso di procedere immediatamente, proprio per venire incontro alle esigenze di chi sta organizzando, tra mille difficoltà, le attività estive per bambini e ragazzi che hanno vissuto gli ultimi mesi chiusi in casa – commenta l’Assessora alle Politiche Sociali, Francesca Barbaliscia – chiediamo ora alle associazioni e alle realtà economiche cittadine o del Terzo Settore di redigere i propri progetti attenendosi alle Linee Guida del Governo, riportando brevemente e in modo snello quando disposto per assicurare lo svolgimento in sicurezza delle attività programmate”.

Il Comune di Aprilia ricorda ai soggetti interessati che le attività devono rispettare le Linee Guida di cui all’allegato 8 del DPCM del 17 maggio 2020, nonché le indicazioni contenute nelle schede tecniche allegate all’Ordinanza del Presidente della Regione Lazio n. Z00046 del 5 giugno 2020

I progetti dovranno esser presentati al Comune entro il 15 luglio 2020, inviando una PEC a servizisociali@pec.comune.aprilia.lt.it indirizzata a “Terzo Settore – Servizi Sociali”, specificando in oggetto “Covid-19. Centri estivi per minori dai 3 ai 17 anni”.

Destinatari delle attività programmate devono essere minori dai 3 ai 17 anni. I progetti saranno vagliati dal personale del Comune di Aprilia e delle ASL, che provvederanno ad approvarli in tempi rapidi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login